La Corte di Cassazione intona il de profundis all’art. 2051 c.c.

Era stato affermato recentemente, da parte della Corte di Cassazione, che se la nozione del caso fortuito poteva consistere anche nel contegno assunto dal medesimo soggetto danneggiato, risultava comunque sempre necessario che la stessa condotta fosse "autonoma, eccezionale, imprevedibile ed inevitabile", così da essere "dotata di efficacia causale esclusiva nella...

L’onere probatorio del danneggiato nell’ambito della responsabilità ex art. 2051 c.c.

La Corte di Cassazione con recente sentenza (n. 35991 emessa in data 27 dicembre 2023) chiarisce che la prova che deve fornire il danneggiato, ai fini del riconoscimento della responsabilità oggettiva speciale di cui all'art. 2051 c.c., è quella della "sussistenza di un effettivo e concreto nesso di causa tra...

Il Tribunale di Cagliari condanna il Comune per il difetto di un guardrail

La vicenda giudiziale, patrocinato dallo studio, ha come oggetto un incidente stradale, verificatosi nel territorio di Elmas. La vittima, perdeva il controllo della propria auto, impattando contro la cuspide del guardrail posto al margine. Il manufatto, contrariamente a quanto prevede la normativa del settore, aveva caratteristiche errate (come accertato dal...

In morte presunta dell’art. 2051 c.c.

Con una sorprendente sentenza, la Corte di Cassazione, disattendendo il suo precedente orientamento in ordine alle specifiche caratteristiche che la condotta del danneggiato deve avere, per configurarsi come caso fortuito (rilevante per superare la responsabilità oggettiva del custode), ritiene sufficiente la semplice sua natura colposa. Ed invero nella sentenza n....

I cambiamenti climatici influenzano anche la responsabilità civile

Nella giurisprudenza si sostiene che gli eventi meteorologici, per il loro carattere di eccezionalità, integrano un caso fortuito, considerandosi quale causa sopravvenuta autonomamente sufficiente a determinare l'evento. Occorre però precisare che un evento meteorologico, anche di notevole intensità, può essere qualificato come caso fortuito, solo se provvisto dei due requisiti...

Il Comune è responsabile anche delle insidie nei fondi privati in prossimità della strada

Questa è la posizione recentemente confermata dalla Corte di Cassazione nella sentenza del 22 settembre scorso nella quale si legge: “l'ente proprietario di una strada aperta al pubblico transito, pur non essendo custode dei fondi privati che la fiancheggiano, e non avendo alcun obbligo di provvedere alla manutenzione dei medesimi,...

Il risarcimento del danno da guardrail

Il Tribunale di Cagliari, in una causa patrocinata dallo studio Palisi, ha recentemente affermato la responsabilità della Pubblica Amministrazione per la fuoriuscita dalla sede stradale di una vettura dopo l'impatto contro il guardrail. Ed invero, riprendendo la costante giurisprudenza, pure indicata dalla difesa attorea, il Tribunale ha considerato che "oltre alla...

L’attuale orientamento della Corte di Cassazione in ordine all’art. 2051: voce nel deserto?

Oramai da diversi anni la Corte di Cassazione, modificando la sua precedente posizione, ha specificato in modo puntuale la portata del c.d. caso fortuito, unica circostanza capace di mandare esente dalla responsabilità, di carattere nettamente oggettivo, il custode ai sensi dell’art. 2051 c.c.. Si è affermato infatti che il caso...

Nato a Catanzaro in data 24 aprile 1969, consegue la maturità classica (voto 60/60) e la laurea in giurisprudenza presso l’Università di Padova (voto 105/110). Viene eletto per il biennio 1992/94 Segretario Nazionale della Fuci (Federazione Universitaria Cattolici Italiani).

Avvocato dal 1999, Cassazionista dal 2016, svolge la propria attività a livello nazionale, operando nell’ambito del diritto sostanziale e processuale civile, con particolare elezione per le tematiche relative alla responsabilità civile (sia in ambito contrattuale che extracontrattuale), alla tutela della persona e dei consumatori in generale (e sotto il profilo risarcitorio in particolare), al diritto del lavoro, al diritto delle assicurazione. Svolge inoltre assistenza a favore delle vittime nell’ambito delle procedure penali.

Ha deciso di non essere fiduciario di alcuna compagnia di assicurazione e/o banche, per non intaccare la propria opera di tutela nei confronti dei danneggiati e dei consumatori.

Ha collaborato, nel primo decennio del 2000, con Cittadinanzattiva Onlus, risultando membro: a) del gruppo studio “Assicurazioni ” del CNCU, istituito presso il Ministero delle Attività Produttive; b) del collegio del Nord Italia dei conciliatori istituito presso il gruppo Banca Intesa, c) del gruppo di studio istituito presso l’ANIA per l’emanazione del nuovo Codice delle Assicurazioni. Ha svolto corsi seminariali in tema assicurativo a livello nazionale, promossi e patrocinati dal Ministero delle Attività Produttive.

È stato relatore in diversi convegni giuridici di carattere nazionale.

Nata a Cosenza in data 29 settembre 1981, consegue il diploma di maturità al liceo scientifico (voto 100/100) e si laurea nel 2006, presso l’Università di Cosenza (UNICAL), in giurisprudenza (voto 108/110) discutendo una tesi nell’ambito del diritto del lavoro (“Il nuovo sistema di tutela contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali: Decreto Legislativo n. 38/2000′) e del diritto assicurativo (“Il sistema assicurativo sociale in ambito europeo”).

È avvocato dal 2009; fa parte dello studio dal 2013. Si occupa prevalentemente di diritto civile, sostanziale e processuale, diritto del lavoro, diritto di famiglia, procedure stragiudiziali e di mediazione. Nell’ambito della materia di elezione dello studio legale, si interessa in particolare degli istituti di responsabilità civile speciale, di quello di natura professionale, oltre alla tutela degli animali e dell’ambiente, a vantaggio del quale svolge anche attività di volontariato sociale.

È attiva nell’ambito del diritto di famiglia e della tutela dei minori, nonché della tutela dei diritti della persona in generale, dei consumatori e della proprietà intellettuale.

CONTATTACI

oppure chiama